Il Garante Privacy, con Deliberazione n. 107 del 10 Marzo 2016, ha definito il seguente programma di controlli privacy per il primo semestre 2016 (Gennaio – Giugno 2016):

  • controllo privacy della corretta adozione delle misure minime di sicurezza da parte di soggetti, pubblici e privati, che effettuano trattamenti di dati sensibili
  • controlli privacy sul rispetto dell’obbligo di informativa e del consenso
  • controllo privacy sulle tempistiche di conservazione dei dati personali
  • controlli in merito alle attività di profilazione degli interessati
  • controllo del corretto adempimento dell’obbligo di notificazione in materia di biometria
  • controlli privacy dei trattamenti effettuati da società di carattere multinazionale che trasferiscono i dati, nell’ambito di flussi intra-gruppo, nei paesi non appartenenti all’Unione Europea
  • controllo privacy dei trattamenti effettuati da organismi sanitari in relazione all’istituzione del dossier sanitario
  • controlli privacy dei effettuati da Centri di Assistenza Fiscale (CAF), per la verifica del rispetto delle misure organizzative e di sicurezza adottate nell’ambito della trasmissione della dichiarazione dei redditi precompilata
  • controllo privacy del rispetto del Provvedimento n. 192 del 12 maggio 2011 relativo alla “tracciabilità delle operazioni bancarie”

I controlli privacy potranno essere eseguiti direttamente da personale dell’Ufficio del Garante Privacy o essere demandati alla Guardia di Finanza sulla base del Protocollo d’Intesa sottoscritto in data 11 Novembre 2015.

Ing. Gabriele Picchi

Tags: